mercoledì 23 dicembre 2015

Se il caldo da alla testa il Natale?


Oggi 23/12/15 ore 9:30 circa

Al telefono

C:        Buongiorno, sono la signora Bamboccini, mi si è rotta nuovamente la lavatrice, dovreste venire anche con una certa urgenza.

Atrox:  Buongiorno signora, noi non facciamo più assistenza a domicilio da anni, è sicura che siamo venuti noi?

C:        Si, sicurissima, sto leggendo la vostra ricevuta del dieci aprile, sono la signora Bamboccini di San Quirico, come fa a non ricordarsi.

Atrox:  Mi sembra molto strano, che siamo venuti noi ad Aprile, come le dicevo, non facciamo assistenza da anni a domicilio, può capitare qui vicino, ma non in provincia, non è che le ho dato il numero di un altro tecnico?

C:        No, no siete venuti voi, le leggo l’intestazione della ricevuta: ecc ecc

(rimango un po’ sconcertato dall’accaduto e dalla doppia figura di mmmerda)

Atrox:  Effettivamente è la nostra, le passo il mio collega, magari è venuto lui…

           
Passo il telefono a SG, e me ne vado a giocare, con un paio di stirelle da riparare, di là in officina…
Dall’officina, sento a tratti SG, che porta avanti la mia tesi, che noi non siamo stati dalla signora di recente…
Quando ad un tratto, SG, ha un’illuminazione:

SG:      Mi scusi, signora mi può rileggere la data della Nostra ricevuta?

C:        Dieci Aprile, l’ho ripetuto più volte, sia a lei che al suo collega.

SG:      Si d’accordo, ma l’anno?

C:        D-I-E-C-I-A-P-R-I-L-E-D-U-E-M-I-L-A-Q-U-A-T-T-R-O.

1 commento:

  1. oh ma con una certa urgenza, mi pare ieri che siete venuti... ecco signora si faccia poi due domande e si dia due risposte ;) BUONE FESTE :D

    RispondiElimina