mercoledì 28 settembre 2011

Alla ricerca della cliente perduta


Proverò a ricostruire un dialogo avvenuto questa mattina… ci provo perché è stato troppo surreale ma soprattutto il tipo parlava con un accetto esageratamente meridionale e molte parole non le ho neanche comprese…mi ha tenuto bloccato 15 minuti

Entra questo tipo e mi mostra  un “pizzino” di carta con scritto a mano idraulico e il numero di cellulare

C:        Buongiorno senta siccome io sono idraulico, ieri ho incontrato una signora con gli occhiali che aveva bisogno di un idraulico, questo è il mio numero di cellulare…
Atrox: O_o
C:        La signora mi ha detto che lavora qua e di portargli il numero
Atrox:  Ma guardi qua non ci lavora nessuna signora
C:        Bho forse allora abiterà in questo palazzo gli puoi dare il numero

            (nel palazzo ci abitano almeno 50 famiglie e ci sono altri 6 negozi)

Atrox:  Non saprei non so neanche di chi  sta parlando
C:        Ieri sera ho incontrato una signora qua dietro nel parco e gli dovevo dare il mio numero
Atrox:  Ho capito ma chi è?
C:        E’ una signora con gli occhiali e era insieme a un signore lungo
Atrox:  O_o
C:        Era ieri sera a passeggio nel parco
Atrox:  Ok fin qui ho capito ma io non posso sapere chi era nel parco ieri perché io ieri ero in negozio come adesso
C:        Allora gli puoi dire che io fino alle 11:00 sono qua seduto davanti al Bar?
Atrox:  Va bene se qualcuno me lo chiede…
C:        Ricordatene ci conto quando la vedi passare diglielo
Atrox:  o_O

1 commento:

  1. ah ah ah bellissima ma... ti meravigli? :-)

    RispondiElimina